STORIE IN BIANCO E NERO (Il Natale a Napoli)

Marcellina urlava nella sua culletta di vimini e i grandi a turno si avvicinavano per ninnarla o prenderla in braccio. Lei era l’ultima arrivata e molto probabilmente non gradiva il chiasso che i suoi cugini facevano in tutta la casa. Sua madre, mia cugina Roberta, non voleva tenerla isolata nella stanza in fondo perché temeva di non sentirla e chiedere … Continua a leggere