AMARCORD A FUMETTI

   Il  pomeriggio sta passando all'insegna dell'amarcord e lentamente dall'ombra affiorano volti e voci che sembrano non avere più neanche un nome. Quel giorno in casa di amici, sulla terrazza del terzo piano, a ballare alle undici di mattina, per un'inaspettata vacanza a scuola. E un'altra volta, su per la collina, verso il cimitero a cercare l'ombra silenziosa nella  quale … Continua a leggere

FORSE CLEOPA HA RAGIONE

                                     E'tutto in divenire, niente è ancora certo, ma ho paura che abbia ragione Cleopa. Ieri nel nostro dialogo a due, io cercavo di convincere lei, lei cercava di convincere me. Nella sua "lettera a Prodi" lei diceva che era meglio andare alle elezioni che provare a tenere in piedi un governo traballante. Io dicevo che qualsiasi cosa era … Continua a leggere

ARIA DI CARNEVALE

                                   Qualche volta mi sento un po' all'antica o forse sono proprio così. La modernità, l'indipendenza, la forza si infrangono contro un desiderio semplice, contro una visione più distesa e serena di me stessa e del mondo. Mi rendo conto che le mie coordinate sono instabili e mutevoli come il tempo, però credo di avere il diritto di essere un … Continua a leggere

S.VALENTINO E GLI ALTRI

Un fastidioso ronzio dal fondo dell'anima mi tiene con i pensieri all'erta e il corpo pure. Poca voglia di fare, lascio scivolare colpevolmente i minuti senza decidermi. Scruto il mio viso nello specchio alla ricerca di novità, ma a parte quello strano sguardo diffidente e interrogativo, a parte le solite rughe e rughette, non vedo niente di insolito. Fuori c'è … Continua a leggere

PIOGGIA ROMANA

La fitta pioggia che  cade ormai ininterrotta da un giorno e una notte non impedisce ad un sorriso di gioia  di stanziare sul mio viso e ai  miei occhi di  girarsi attorno con la solita attenta curiosità. Roma è entusiasmante. Mentre il mio sguardo spazia, cerco anche di saltellare sui sampietrini del vicolo per evitare le pozzanghere più profonde e … Continua a leggere

LA VIA DI CASA

    Le mani strette nel grembo, l'una contro l'altra, l'uomo lascia scorrere uno sguardo vacuo sui cartelloni della pubblicità di fronte a lui. Gli occhi  sono leggermente arrossati come quando si dorme poco e la testa china leggermente da un lato, proprio come per un bisogno di sonno. Non è così. L'uomo è concentrato su un pensiero che lo turba, … Continua a leggere

LA NOTTE DEI BLOG

       Voglio scrivere una cosa notturna. Non ci sono quasi mai a quest'ora nel blog. Stasera invece sono rientrata tardi, non ho sonno e sento uno strano calore a stare qui con gente ancora sveglia, che pensa, che insegue una pausa, che si gode il riposo e forse programma il suo w.e. Sento il ticchettio della tastiera, il respiro intorno, la curiosità … Continua a leggere

IMMAGINANDO…

                Tutte le volte che mi sento così mi manca il terreno sotto i piedi. I miei entusiasmi si frantumano, la mia vitalità subisce un brusco arresto e me ne sto qui, dietro i vetri, con la tv accesa che non guardo, cercando un'ispirazione. E alla fine mi ritrovo sempre davanti al pc, a cercare la spinta vitale nelle parole. … Continua a leggere