TERESA

Teresa è morta a 90 anni, qualche mese fa. Come tutte le persone della sua età ha vissuto la guerra, ha imparato l'arte del sopravvivere e ha tirato su la sua famiglia con tenacia e coraggio. Lei, perché suo marito era un invalido, bisognoso delle sue cure  e malinconico. Così lei si era rimboccata le maniche, aveva fatto da padre … Continua a leggere

MOMENTI DI STANCA

  Qualche volta la stanchezza ti prende inaspettata, quando ti sembrava di star meglio e di guardare almeno ad un futuro prossimo, godendosi il presente che è sempre il momento migliore. Parlo di quella stanchezza esistenziale che ti fa restare cieca e sorda di fronte ad ogni cosa, che ti toglie gli stimoli e manda a carte quarant'otto il tuo … Continua a leggere

ANNIVERSARIO

             Detto tra noi, quell'uomo non lo conosceva neppure. Da due ore era lì con lui, ma non ricordava neppure il suo nome.Il suo sguardo, ma anche le sue parole sembravano venire da molto lontano, come uno che hai conosciuto chissà dove in un altro posto, in un'altra vita. Aveva circa 60 anni , un piglio giovanile, ma sulle spalle … Continua a leggere

AUTUNNO

Il fracasso di un tuono vicino mi sorprende in uno stanco dormiveglia pomeridiano. Piove a dirotto e i fulmini sembrano entrare dalla finestra aperta fino allo schermo del mio pc. E' spento, non ho voglia di arzigogolare pensieri da blog, qualche volta la mia anima riposa insieme al mio corpo e sento sciogliersi quel groviglio di ansie furiose che mi … Continua a leggere

LA COMMESSA

Sono sempre stata una che fa per gli altri quello che gli altri si aspettano. Quando si può, ovviamente e quando so che non morirò per questo. Bene, direte voi, allora tutto ok. Tutto ok un corno. Sono anche una che dice sempre quello che pensa, la verità quando ti chiedono un parere. Anzi mi rammarico a volte di essere … Continua a leggere

VIVERE OGGI

    Come viviamo oggi?Chiusi nel nostro piccolo mondo inseguiamo la sera e poi il mattino seguente per ricominciare. Gli altri? Buongiorno, buonasera, poco più. Così Rosaria e Marcello, in quella estranea città avevano cercato il loro nido, rifugiandosi nel reciproco amore e nel susseguirsi di giorni animati dalla vivacità del loro bambino e dalle difficoltà del vivere. Qualche vacanza, qualche … Continua a leggere

L’APPRODO

     Ho il mio bagaglio già pronto, sono già sulla via del ritorno e i ritorni mi uccidono. Le partenze mi uccidono. Le permanenze pure. Sono in quella fase della mia vita per cui ogni luogo è un "altro luogo" e, mentre la vita corre insieme a me, cerco sempre l'approdo.