L’ETERNA PRIMAVERA

                   (in risposta a Gasoline)                                                                    Non sto troppo bene, evidentemente, perché vedo e sento cose che non ci sono. Cammino , forse è una delle ultime volte, per queste strade che mettono freddo solo a guardarle. Il vento ( e non poteva mancare) soffia impetuoso e non è certo un vento caldo del sud. E io guardo con occhio … Continua a leggere

IN PROSA E IN VERSI

Maschere. Il vento le fa oscillare Il colore s'alterna col bianco della parete nudaLe parole sono soffiate via, mentre il destino mischia le cose e incrocia le vie. Le maschere prendono vita, i silenzi diventano parole. Facciamo un pezzo di strada insieme, niente di piùCi rifiutiamo di essere una nuova, inutile fabbrica d'illusioni. Siamo folla di mascheredipintecoi colori dei sognisulle … Continua a leggere

RIENTRO

Sto tornando. Sono ormai una pendolare del cuore. In viaggio una volta al mese, almeno, rientro dopo una settimana o giù di lì. Qui nevica, ma non abbastanza per il mio desiderio di neve che dalle mie parti si vede in rarissime occasioni. La neve si posa solo sui tetti bruni e in qualche vialetto più oscuro. Qui dicono " per … Continua a leggere

VADO…

                                                                                                                                                       E TORNO……

LA NEBBIA DEI RICORDI

Una magnifica sera di nebbia. Posso chiamarla magnifica io che sono qui tra quattro mura, mi rendo conto. Italia che torna tardi dal bar non l'apprezzerà molto e nemmeno i pendolari del treno delle 18, che arriveranno a casa non prima di un'ora e una volta arrivati sul piazzale della stazione sentiranno il freddo pungente sulla faccia. Dentro casa invece … Continua a leggere

ATTILA

La giornata oggi sembra brutta perché è brutta. Piove, il cielo è scurissimo e tutto intorno ha un aspetto triste e malandato. Anche io. Muovo dei passi pigri, insieme alla mia tazza di caffè e guardo in ogni angolo per vedere se riesco a trovare quella scatola di pillole che non trovo più. Ieri è passata colei che noi chiamiamo … Continua a leggere

PIACERSI

Alla fine, io mi piaccio. Era una cosa che inconsciamente pensavo, soprattutto quando la vita si faceva scura, quando mi imbattevo in delusioni profonde. Quando mi chiedevo "perché"? So di non essere una santa e so di avere le mie brave reazioni. Poi ho difetti difficili da sopportare, anche se fondamentalmente innocui. E tuttavia ora lo so, mi piaccio. E … Continua a leggere

CHIUDERE LE PORTE

Da due giorni Isabella si cibava di cioccolata. I libri accantonati sullo scrittoio, il pc spento e la mente persa dietro l'ennesima crisi. Lei c'era abituata e non soffriva nemmeno più, tuttavia i suoi pensieri prendevano un altro corso,rivangavano il passato e riaccendevano rancori. Anche Antonio girava per casa con una faccia scura, parlava a monosillabi e trascorreva sul letto … Continua a leggere

PAROLE RICORRENTI

Qualche volta, quando il bisogno di scrivere è urgente, e non sai nemmeno cosa ,che ti spinga la tristezza o l ‘amore o semplicemente la voglia di raccontare, che tu sia al computer o sul treno, le parole ti si affastellano nella mente e urgono per uscire, in modo disordinato e precipitoso. Sono esse che spingono te, non viceversa e … Continua a leggere