NATO IL 29 FEBBRAIO

L’uomo dei dieci compleanni. Lo chiamavano tutti così in ufficio e quello era il suo decimo compleanno, appunto. Quella sera andava a casa prima del solito orario ed era ovvio per tutti. Aveva da festeggiare. Monica, la segretaria, gli aveva fatto trovare sulla scrivania un gran cesto di fiori, offerto da tutto il reparto musica e sapeva che lui, il … Continua a leggere

CONVERSAZIONE ALL’ALBA

L’uomo scrutava con amore il confine lontano e l’orlo delle nuvole. Sentiva gli occhi bruciare e più spingeva lo sguardo ,perso nei suoi pensieri. La donna vide l’oscurità profonda del lago sbiadire all’alba di una lunga notte piena di ansie e di perché.L’uomo aveva graffiato la terra, nella sua vita, con unghie scure e forti e aveva guardato nei formicai.Ascoltava … Continua a leggere

NOIA ANSIOSA

La noia è una cattiva consigliera. La noia e l’ansia insieme sono un cocktail micidiale. Qualcuno dirà che non è possibile, che l’una esclude l’altra, ma io vi assicuro che è così. Non hai voglia di fare niente, eppure i pensieri ti si attorcigliano nella mente perché vorrebbero avere un andamento lineare e invece affannano dietro le ore che passano … Continua a leggere

INCONTRI RAVVICINATI DI VARIO TIPO

Leggo oggi in giro due vicende completamente diverse. Da qualche parte c’è stato uno di quegli incontri felici che, sempre più spesso, si stanno realizzando tra blogger. Dall’altra ho notato l’acuirsi di polemiche, accuse reciproche e malintesi. Vorrei fare alcune considerazioni.Ho sempre pensato che questo mezzo di comunicazione potesse essere soprattutto un divertimento, un modo per vincere certe timidezze, certi … Continua a leggere

MARTEDI GRASSO

Vittoria non aveva simpatia per quell’ultimo giorno di carnevale in cui, come a S.Silvestro, sembra che tutti debbano divertirsi obbligatoriamente, pena una certa emarginazione mentale di cui si finiva col sentirsi vittime.Perciò quella sera aveva accettato un invito e si accingeva a fare la sua parte come molti.Aveva il suo bravo costume sul letto(una stupida sirenetta con tanto di coda … Continua a leggere

PROPOSITI SEMISERI PER UNA SETTIMANA

Propositi semiseri per una settimana:1)Voglio scrivere una lettera d’amore, non una mail, ma una vera lettera, con un foglio di carta color malva, appena profumato.2)Mi farò una maschera per carnevale, piena di lustrini, di tulle nero e polverina d’oro3Comprerò una bottiglia di vino speciale e berrò alla TUA salute4)Riprenderò quel libro lasciato a pag.64 e lo leggerò tutto in un … Continua a leggere

NON VOLERMENE

Non volermene, amico,se io non so mentire.Vedo dentro i tuoi occhiun sogno inarrivabileed ho pena per noi.Sento le tue parolevenire da lontano,sfiorarmi e non fermarsicome s’io fossi vento, nebbia sopra l’asfalto,solo leggero suonodi sottofondo.Non volermene, amico,se io non sono quella,non ti cammino a fianconon ho parole nuove,non sono luce, non sono calore.Per te io sono vento.

SILENZI

I due uomini sedevano vicini, in silenzio, con lo sguardo oltre il finestrino.Uno aveva una cravatta rossa con dei puntini scuri, un abito blu, capelli radi e grigi, un volto magro e scavato. Il ragazzo invece era biondo, con molti capelli, di media lunghezza. Aveva un maglioncino a collo alto azzurro intenso e un paio di jeans. Sul volto di … Continua a leggere

PICCOLA CRONACA VENEZIANA

In campo S. Zaccaria le Maschere posano al sole per il gruppo di fotografi, dilettanti e non, che vivono questa giornata veneziana, bella , ma senza la calca invivibile della domenica precedente, quando “il volo della Colombina” richiama in piazza S. Marco una quantità enorme di gente che si spintona per vedere, per fotografare, per esserci. Oggi c’è un’atmosfera rarefatta, … Continua a leggere

KRESH,IL SOLDATO E LE COINCIDENZE

E così le parve di vederlo, nella sua vecchia divisa, che camminava lento guardando l’acqua del canale come se fosse la riva del suo fiume, lo sguardo e i pensieri persi dietro chissà quali ricordi.Il sole pallido accendeva di riflessi la laguna e nel freddo pomeriggio l’aria pungente riempiva gli occhi di lacrime. Non era il tuo amico soldato, Kresh, … Continua a leggere